birracascinazza birre

Birra Cascinazza Kriek

C olore rosso, alla mescita presenta una schiuma compatta, cremosa e duratura.

All’esame olfattivo i primi sentori sono di frutta rossa: lamponi, ciliegia marasca e amarena, presenti anche note floreali di rosa, note di lievito, profumi amaricanti e di torba affumicata.

Al palato si percepisce un leggero pizzicore dato dall’anidride carbonica che risulta però non aggressivo, in bocca è secca, fruttata e di retrogusto gradevolmente amaro, che ne assicura la persistenza.

Come abbinamento può essere degustata in diverse situazioni. Le componenti fruttata, amara e acidula, fanno sì che si possa apprezzare con un piatto di stracciatella e tartare di gamberi rossi crudi di Sicilia con un filo d’olio, oppure con un piatto un po’ più autunnale come un flan di zucca e crema di mascarpone.
Per nulla sbagliato sarebbe infine osare con una battuta di fassone di manzo.

L’abbinamento deve bilanciare le sensazioni gustative amaro - acidule e fruttate della birra con le caratteristiche  tendenzialmente dolci dei piatti, date non dall’aggiunta di zucchero nella preparazione bensì da una proprietà intrinseca delle materie prime che vengono a svilupparsi  secondo la diversa preparazione dei piatti.
Servire ad una temperatura di 8 - 10 °C.

kriek

Nome: Cascinazza Kriek
Produttore: Priorato SS. Pietro e Paolo
Stile: Abbazia
Fermentazione: Alta
Colore: Rosso Rubino
Grado alcolico: 7,8 % vol.
Temperatura di servizio: 8 - 10 °C
Confezione: Bottiglia 75 cl